2021/07/09

CONTRO LA PROROGA DELLO STATO DI EMERGENZA - PETIZIONE DEI "MILLE AVVOCATI PER LA COSTITUZIONE"




sulla cessazione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza

PER IL RITORNO ALLO STATO DI DIRITTO

Preoccupazione per annuncio non smentito di prossima illegittima proroga dello stato di emergenza; deriva sovversiva dell’ordine democratico; appello alle Istituzioni democratiche.

 (stralcio dal testo della petizione/lettera aperta)

 
(..) Abbiamo il dovere di ricordare che ai sensi dell’articolo 77 della Costituzione “Il Governo non può, senza delegazione delle Camere, emanare decreti che abbiano valore di legge ordinaria” e che solo “in casi straordinari di necessità e di urgenza” il Governo può adottare, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge.

Secondo una formula più semplice, il Governo non può legiferare.

(..) L’accettazione dei molti di questa situazione ha poggiato sulla convinzione indotta che si sarebbe trattato di una limitazione eccezionale e temporanea, con un inizio preciso ed una fine predeterminata, per come previsto dalla Legge che in origine lo ha consentito.

Dalla dichiarazione dello stato di emergenza origina la legittimazione di modus operandi straordinari, altrimenti illegittimi, persino illeciti, così permeando l’ordinamento di deroghe, fino al completo rovesciamento di gerarchie, competenze, attribuzioni, diritti e libertà.

Ma fino a quando è legittimo l’agire straordinario, qual è il termine temporale per l’esercizio legittimo di un’azione eccedente il limite del normale?

La risposta alla domanda non può essere banale, poiché straordinario, quindi fuori dall’ordinario, è un momento, un periodo, non certo il “sempre”, perché se perenne diventa il momento straordinario ciò che ne deriva è una “nuova” normalità, che passa dalla normalizzazione delle misure straordinarie.

La risposta alla domanda si rinviene, perciò, a chiare lettere, nel terzo comma dell’articolo 24 del Codice della Protezione Civile (Decreto Legislativo numero 1 del 2018) che indica apertis verbis il termine di durata dello stato di emergenza di rilievo nazionale: esso “non può superare i 12 mesi, ed è prorogabile per non più di ulteriori 12 mesi”.

(..) Una proroga ulteriore, come ventilata dagli organi di informazione e confermata dai membri del Governo, in primis dal Premier, si configurerebbe come violazione di legge, in particolare del citato comma 3 dell’articolo 24 del D.Lgs 1/18(..)

(..) È necessaria rigorosa vigilanza per il rispetto della Costituzione e della Legge perché il cittadino da solo è indifeso e necessita di appoggiarsi a Voi, alle Istituzioni, con la fiducia di essere liberato – presto o tardi – da una condizione transitoria, e di non essere nuovamente catapultato nell’incubo emergenziale perenne, senza fine, normalizzato. (..)

La proroga dello stato di emergenza oltre il 31 luglio 2021 sarebbe altresì illogica ed inattuabile perché, da una parte, il termine “emergenza” presuppone necessariamente una fase transitoria, trascorsa la quale (..)


*§*


Chi è "Mille Avvocati per la Costituzione" :  


Mille Avvocati per la Costituzione è la risposta del popolo italiano alla vocazione totalitaria del Governo nazionale e di quei Governi regionali che hanno annunciato misure radicali di imposizione di trattamenti sanitari legati all’emergenza Covid19"

(Fondatori, garanti e portavoce nazionale vedi nel Chi siamo del sito)

"Mille Avvocati per la Costituzione è un comitato di scopo concepito per resistere ai sensi di legge alla violazione dei fondamentali diritti umani."



***

Mille Avvocati per la Costituzione è in partnership stabile con 
ComiCost , Comitato per la difesa delle Libertà Costituzionali
23 Aprile 2020 nasce il COMICOST, Comitato per le Libertà Costituzionali, che si prefigge il compito di studiare a fondo e mettere in evidenza le anomalie poste in essere dal Governo e dai vari Organi dello Stato.


***


Mille Medici per la Costituzione è un tavolo permanente che riunisce in COMITATO TECNICO SCIENTIFICO INDIPENDENTE alcuni dei più autorevoli scienziati italiani e mondiali.
Il Comitato Tecnico Scientifico dei Mille Medici per la Costituzione  partecipa al Collegio Difensivo dei MILLE AVVOCATI PER LA COSTITUZIONE

 Medici, scienziati, psicologi, operatori della salute. Al Comitato Tecnico Scientifico di Mille Medici per la Costituzione si affiancano alcune categorie che svolgono opera complementare come psicologi, infermieri, amministrativi.  Gruppo Pubblico su Facebook 




*§*


Il Comitato MILLE AVVOCATI PER LA COSTITUZIONE ha attivato il seguente numero unico nazionale 06 5655 7436. Si tratta di una segreteria telefonica attiva 24 ore su 24 che consente di raccogliere le richieste d'aiuto che dovessero porsi come necessarie ove introdotte le leggi (nazionali o regionali) in grado di sorreggere la patente violazione delle libertà fondamentali dell'individuo.







Nessun commento:

Ti potrebbe interessare anche :



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...