2012/03/24

Prevenire la LEISHMANIOSI CANINA è possibile !



"Il mio obiettivo nella vita è diventare la persona migliore che il mio cane pensa già che io sia


Su questa malattia ci vengono fornite esclusivamente informazioni su sintomi, terapia e non sulla PREVENZIONE possibile, atto fondamentale per cercare di non far ammalare i nostri cani .  

Si  tratta (oltre ad altri metodi di prevenzione di cui parlerò durante l'articolo) di un rimedio omeopatico denominato 
Leishmania Canine 30CH prodotto dalla Ainsworths 




piccole pasticche che da anni somministro ai miei cani da aprile / maggio fino a novembre/gennaio in queste dosi e tempi :
  • una pasticca due volte al giorno per tre giorni di seguito ,
  • successivamente una pasticca a settimana per 4 settimane ,
  • ed infine una pasticca una volta al mese per 6 mesi .
Semplice, indolore  e i nostri amici sono protetti .

Segnate queste info per metterle in pratica da aprile /maggio  per poi iniziare di nuovo il ciclo ogni anno.
Si tratta di boccette di vetro contenenti  100 gr  di prodotto  (o, a scelta, di inferiore quantità). Il costo si aggira intorno ai 19 euro per la confezione da 100 gr  e la quantità di pastiglie è enorme e dura tantissimo.

Dove trovare questo  rimedio :
Poichè in Italia  hanno recentemente abolito  la vendita di questi e moltissimi altri  fantastici prodotti e rimedi omeopatici perchè in concorrenza con i medicinali ufficiali !,
si può contattare la ditta Ainsworths e fare un'ordine .
oppure

Farmacie italiane che producono Leishmania Canine 

Farmacia Pasubio Snc  
 Via Rovereto, 118 -  36015 Schio - telefono 0445 520807 Sig.ra Alessia

( inserirò gli indirizzi di farmacie che iniziano a produrre e distribuire il prodotto, man mano che ne verrò a conoscenza e che mi verrà segnalata l'informazione )

o in alternativa
 si può chiedere ad un'amico che viaggia di acquistarlo per noi ; si troverà in moltissimi  Paesi esteri e appena varcate le alpi..:  la medicina omeopatica è ufficializzata in molte nazioni e i prodotti si trovano in commercio (tutta la medicina naturale all'estero non  è "boicottata " o  volutamente ignorata come da noi,  dallo stato e dai singoli medici ..)


Indirizzi :
Sicuramente anche le farmacie di altri  Paesi europei hanno questo prodotto nei loro scaffali, ma qui fornisco l'indirizzo di Londra essendo la Ainsworths non soltanto una farmacia ma una ditta che produce i rimedi .

Leismania Canine 30 - prodotto dalla Ainsworths .Homeopathic Pharmacy, 36 New Cavendish Street ,London W1G 8UF - TEL 020 7935 5330 --- F: +44 (0) 20 74864313   - 
sito web Ainsworths :   http://www.ainsworths.com/  

Ordini :
42 High Street, Caterham, Surrey CR3 5UB
T: +44 (0)1883 340332 F: +44 (0)1883 344602

----


Ulteriori misure cautelative :

A questa PREVENZIONE descritta sopra, si deve aggiungere qualche  altra MISURA CAUTELATIVA da adottare durante il  periodo critico : 

-antiparassitari "spot-on" e/ o collari repellenti,

-spray antizanzare ogni giorno prima del tramonto ,

-riportare al chiuso il cane dal tramonto e durante la notte - il pappataceo colpisce soprattutto di notte 

-Olio di Neem, ottimo ! ( collare o spray)

-Polvere o pasticche a base di Aglio ( leggi  http://medicinaveterinariaintegrata.blogspot.it/2014/10/antiparassitarifunginibioticiviralil.html

-Leisguard®  "(..)è l’ultimo farmaco in ordine cronologico registrato per la prevenzione della leishmaniosi nel cane (..) Efficacia: La sperimentazione condotta in cani residenti in zona endemica sottoposti a terapia preventiva con Leisguard® ogni quattro mesi e privi di dispositivi anti feeding ha dimostrato un efficacia preventiva dell’ 80% e un rischio di sviluppare la malattia (odds ratio) 7,2 volte inferiore negli animali trattati ripsetto a quelli non trattati (controllo). (..)"
(da http://www.centroveterinarioimperiese.com/prevenzione-leishmaniosi/)

- Vaccino  (è necessario accertarsi che il soggetto sia sieronegativo)  "I distributori del vaccino contro la leishmaniosi parlano di un tasso di protezione 92,7%, si sentono ancora polemiche su questo risultato e resta raccomandabile non intendere il vaccino come un toccasana o un amuleto magico. Meglio contro la leishmaniosi utilizzare in contemporanea anche gli altri rimedi “di una volta”.  (da https://www.ideegreen.it/leishmaniosi-vaccino-2-57975.html#keZeuWYdAE8Ip2OT.99)
- Osservare  il proprio cane e valutare velocemente eventuali reazioni strane ed insolite 

- e sicuramente 

-regolare bonifica ambientale  per  rendere meno infestante lo sviluppo delle larve  (oltre alla bonifica tramite irrorazioni, controllare spesso che non rimangano depositi di acqua stagnante in sottovasi, pertugi, spazi a conca vari che abbiano raccolto acqua _ igiene totale _ pulizia del giardino con regolare taglio di erba -il pappataceo vive tra l'erba-  e rovi in eccedenza o  di cumuli fermi di potature abbandonati. In luoghi chiusi quali magazzini o depositi attrezzi si possono far bruciare, tenendole sospese, stecche di zolfo utili contro tutti gli insetti infestanti per bonificare).

-Tempestività nel rilevare stranezze nel nostro cane 
•  CUTANEI (ipercheratosi, alopecia, desquamazione) 
• LINFOADENOMEGALIA (aumento di volume dei linfonodi)
• FEBBRE
• APATIA
• DIMAGRIMENTO
• EPISTASSI (fuoriuscita di sangue dal naso)
• POLIDIPSIA E POLIURIA 

( da  studio Tabossi)
quindi abbattimento, il cane si lecca in modo eccessivo, cambio di comportamento e/o delle normali funzioni e così via) e portarlo immediatamente al controllo e esami ematici per evitare danni causati dal non accorgersi per tempo del contagio ( la L. è una malattia subdola e non rende subito evidente la sua presenza).
  

Aggiungo un'altro protocollo   trovato su internet per il prodotto leishmaniasis 30CH, che potreste consultare (Cani e Gatti, il portale degli animali  http://www.canigatti.eu/annunci/115-leishmaniosi-cane 
- ed  un altro consiglio preso da questo stesso sito : 
" Esiste anche come repellente l’olio vivo active;  questo olio, usato come integratore quotidiano nell’alimento del cane, ha un effetto benefico sulle lesioni cutanee. La presenza dell’aglio concentrato nell’olio è in grado di allontanare zecche, pulci e zanzare. Recenti studi fatti in canili dove la leishmania è endemica, hanno dimostrato che dando quotidianamente l’olio vivo active, non si sono verificati nuovi casi e fra i cani malati gli intervalli tra le ricadute si erano allungati."

*§*


Le precedenti informazioni sulle dosi si riferiscono a quanto mi fu a suo tempo suggerito da un veterinario omeopatico e da anni non ho casi di Leishmaniosi fra i miei cani pur vivendo in una zona ad elevato rischio (vedi, fra i "Link Utili",  la mappa di diffusione  della L. ) .
Dal 2014 non ho potuto più seguire con regolarità queste regole di prevenzione a causa di gravi problemi famigliari, e così ho avuto due cani affetti da L. nel 2016 ! ma, essendo molto attenta, ho individuato immediatamente i sintomi di un certo loro malessere (la lesmania non mostra necessariamente sintomi evidenti, purtroppo..) ed ho potuto, in tal modo, intervenire prima che la malattia mietesse danni irreversibili.

Quindi altro elemento fondamentale, ripeto,  è quello di 
osservare attentamente i minimi cambiamenti nel nostro cane (specialmente a livello di umore, appetito ed energia vitale) e procedere immediatamente al test di controllo della Leshmania e, se positivo, alle relative analisi di sangue e di urina per scongiurare danni ai vari organi, danni deleteri e maggiormente difficili da risanare se protratti nel tempo.

Questa malattia colpisce il cane punto dall'insetto infetto e porta a sintomi piuttosto gravi. Un cane risultato positivo al test può tuttavia vivere per molto tempo prima di manifestare sintomi, ma può comunque diffondere la malattia. La leishmaniosi, inoltre, è un'antropo-zoonosi, cioè una malattia trasmissibile, in alcune particolari condizioni, anche all'uomo (vedi leishmaniosi umana). 
La Leishmaniosi , una malattia  così diffusa anche qui in Italia ,  veicolata in Europa dalla puntura del Phlebotomus papatasi, comunemente chiamato pappatacio, insetto simile alla zanzara che  colpisce principalmente da maggio ad ottobre e preferibilmente dal tramonto all'alba e pericoloso anche per l'uomo.. (estratto da  Leishmaniosi animale - Wikipedia)

 SI POSSONO UTILIZZARE TERAPIE ALTERNATIVE?
In associazione alle terapie descritte sopra, è sempre possibile utilizzare delle terapie collaterali, ‘non convenzionali’ quali l’omeopatia, l’agopuntura, l’omotossicologia. A seconda del quadro clinico e degli eventuali organi colpiti, si possono utilizzare sia rimedi specifici per il singolo animale che complessi che aiutano sia nel sostenere gli organi che nello stimolare le difese immunitarie dell’animale. A seconda del caso clinico, sarà possibile valutare una strategia piuttosto che un’altra. Anche l’agopuntura può essere un valido aiuto sia nello stimolare l’immunità del cane che nel sostenere le eventuali funzioni colpite.

 ( da  STUDIO VETERINARIO ASSEMBRI -  Bordighera)



LINK UTILI : 

Elenchi di veterinari omeopatici in Italia :


FIAMO-SIMO :  Elenco alfabetico dei Medici e Veterinari iscritti al Registro
Medicina Veterinaria Integrata 



mappa leishmaniosi canine in Italia


*§*


Prevenire finchè ci è possibile, .. è possibile. 

Segui la Pagina su Facebook  "Andare Oltre
 
Perchè non diffondere e non utilizzare questa possibilità ?
I vostri cani vi ringrazieranno ! e lo faranno  in molti se divulgherete questo rimedio a più persone possibile. 





        Gaby e i miei amici 


"Andare Oltre" la leishmania si può prevenire


*§*



-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

AGGIORNAMENTI:

2016/ 2017 ** Dalla mia  personale esperienza di questi ultimi anni posso riconfermare che la SANA PREVENZIONE di cui parlo sopra (completa di spray anti zanzare giornaliero al tramonto, momento in cui sarebbe utile far rientrare i cani al chiuso e via dicendo, come scritto nell'articolo) è indispensabile! ed errato sarebbe affidarsi esclusivamente al rimedio Leishmaniasis Canine il quale non può da solo garantire la vittoria in questa battaglia
Inoltre vorrei aggiungere il parere e l'esperienza acquisita dal mio veterinario (di medicina ufficiale)il quale sostiene che in cani già affetti da lesmaniosi sarebbe utile affidarsi ad un omeopata prima di  proseguire con la terapia con Leishmaniasis Canine 30CH in quanto  è stato da lui verificato, in pochi casi di cani  già colpiti da L, che la  somministrazione di L.C.30CH abbia peggiorato la situazione. Ovviamente posso essere daccordo in quanto, come sostiene l'omeopatia, ogni singolo caso è da considerarsi a sè stante,  e  sono daccordo anche per il motivo che non si possono associare differenti terapie  così potenti, quali le terapie chimiche per la Leishmania, decidendo indiscriminatamente e senza il parere ed il controllo di professionisti del settore.
La mia veterinaria (omeopata), inoltre, non crede nell'efficacia di Leishmaniasis canine in sè. Si tratta quindi di decisioni personali calcolando, in ogni caso, che le terapie omeopatiche non sono comunque dannose pur se debbano essere assunte dietro consiglio dello specialista (a volte alcuni rimedi possono essere antagonisti fra loro, ad esempio, quindi è sempre meglio, per umani e animali, chiedere conferme al proprio medico omeopata)  al massimo non svolgono la loro funzione. 

Per quelli dei miei cani che sono stati colpiti dalla malattia della L., ho utilizzato come terapia consigliata dal veterinario non omeopatico :  un ciclo di Milteforan ( e/o più cicli qualora sia stato ritenuto indispensabile)  e costantemente 2 volte al giorno Allopurinolo nei dosaggi adatti al peso del cane ( forma cristalli nelle urine ma "Previene la proteinuria (perdita di proteine con le urine dovuta a danno renale"  ottimo quindi se associato a Glucantime e a Milteforan di cui ne aumenta l'efficacia  - da STUDIO VETERINARIO ASSEMBRI   ). E ho aggiunto rimedi omeopatici  di sostegno.
Il Glucantime non è stato preso in considerazione a causa del suo effetto negativo sui reni, nel caso specifico dei uno dei miei cani e della non gravità della L. nell'altro. 
In futuro, augurandomi di non avere più casi di L. grazie alla prevenzione serrata, li curerò in maggior parte omeopaticamente anche per questa pessima malattia.



***


Fonte : la mia esperienza personale per l'utilizzo di questo prodotto e della prevenzione da  anni e dell'utilizzo dell'omeopatia in generale da 40 anni con risultati sempre risolutivi;  per il resto ho inserito i vari link di riferimento.
Mantengo sempre aggiornata questa pagina per  eventuali nuove informazioni.



*§*


Posta un commento

Ti potrebbe interessare anche :



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...