2022/06/30

Alla scoperta del MAGNESIO: elemento essenziale (2° parte)

 Qui prosegue l'approfondimento sul MAGNESIO iniziato  in un precedente articolo  "Alla scoperta del MAGNESIO: elemento essenziale, perché pochi lo sanno?"


Cloruro di Magnesio e Magnesio Supremo

Il cloruro di magnesio è formato da una molecola di magnesio e due di cloro insieme a sei molecole di acqua; è altamente biodisponibile, quindi il corpo riesce ad assorbirne una grande quantità. Il cloruro di magnesio è molto utile nella risoluzione di problemi premestruali, di disidratazione dopo una intensa attività fisica o conseguente a problemi intestinali; è molto utile anche in caso di carenze di calcio e potassio.

Il magnesio supremo è un integratore alimentare a base di magnesio carbonato e acido citrico ed è molto utilizzato per la facilità di assorbimento da parte dell'intestino; solitamente, il magnesio supremo si trova in polvere e viene sciolto in acqua calda prima di essere consumato.

Magnesio  su Andare Oltre


Differenza tra Cloruro di Magnesio e Magnesio Supremo

Il magnesio supremo viene scelto soprattutto da che desidera avere un risultato più immediato e necessita di un facile assorbimento intestinale; ma ha un costo più elevato rispetto al cloruro di magnesio. Il cloluro di magnesio è la forma di magnesio più utilizzata oltre ad essere la più economica e quella di più facile reperibilità (in farmacia).

A livello di "gusto" il magnesio supremo sembra essere decisamente migliore essendo simile ad una limonata tiepida; il cloruro di magnesio, invece, ha un sapore neutro, quasi inesistente. A livello di funzionalità, i due prodotti sono assolutamente identici.
(da Lettera 43)


Quali sono le patologie associate alla carenza di magnesio?

La carenza di magnesio riguarda soprattutto coloro che assumono farmaci specifici o che soffrono di malattie – come la celiachia e il morbo di Crohn – che ne comprometto e riducono l’assorbimento. La sintomatologia associata a bassi livelli di magnesio è ampia ma riporteremo di seguito alcuni sintomi distintivi:

convulsioni
aritmie cardiache
contrazioni e crampi muscolari
ipertensione
senso di intorpidimento muscolare
mancanza di coordinazione muscolare
carenze di calcio e potassio
confusione mentale
cambiamenti repentino dell’umore

Fabbisogno quotidiano di magnesio = 
Il fabbisogno quotidiano di magnesio per un uomo adulto è pari all’incirca a trecento – trecentocinquanta milligrammi e facilmente la normale alimentazione giornaliera è sufficiente a coprirlo perché esso è presente in numerosi cibi comuni.

Ne deriva, dunque, che la necessità di assumere certi dosaggi di cloruro di magnesio è in stretta dipendenza con la prevenzione. O, se assunto tardivamente, per trattare qualsiasi forma di carenza di questo minerale. 
La carenza di magnesio nel corpo umano può dipendere da molteplici cause, ne enumeriamo qualcuna: malnutrizione, alcolismo, sindrome da malassorbimento (ad esempio una pancreatite, oppure il morbo di Crohn, casi di enterite, la celiachia, ecc.), alcune condizioni di natura fisiologica o anche patologica, comunque accompagnate da processi disidratativi, come potrebbero essere una intensa sudorazione, oppure il diabete, o, ancora, il vomito o anche la diarrea, ecc.).


La mia personale prescrizione medica parla di assunzione a cicliun mese di Magnesio (1 cucchiaino al giorno disciolto bene in un bicchiere d'acqua), 
poi un mese di pausa.  

Cosa succede se ne assumiamo in eccesso?
L’assunzione di una dose eccessiva di magnesio può determinare una serie di problemi, come ad esempio la diarrea, la nausea, la debolezza muscolare e i crampi addominali. I sintomi del sovradosaggio e della carenza sono quindi molto simili.

Nei casi più gravi – in cui i reni non riescono più a smaltire il surplus di magnesio – si possono presentare sintomi quali l’abbassamento di pressione, la difficoltà respiratoria, la debolezza muscolare, la depressione, arrivando addirittura a episodi di arresto cardiaco. L’eccesso di magnesio è piuttosto raro.


Se assumiamo altri farmaci: 

- Bifosfonati   e Antibiotici   potrebbero non essere correttamente assorbiti se assunti a poca distanza da un integratore alimentare che contiene magnesio, e ciò ne pregiudica l’efficacia del farmaco
- Diuretici diminuiscono l'efficacia dell'integratore di magnesio aumentandone o diminuendone la perdita di questo minerale attraverso l’urina
-Così come gli Anti-reflusso gastrico che possono abbassare i livelli di magnesio se assunti per un lungo periodo di tempo 

Erbe officinali ricche di magnesio: 
Ortica: ricca nelle sue parti aeree di calcio, magnesio, potassio, ferro, zinco, iodio, silicio, vitamina A, vitamina C. Esplica sia un’azione depurativa sia un effetto rafforzante di capelli, ossa e unghie. L’ortica può essere assunta come decotto: 10 gr in 250 ml di acqua.
Fieno Greco: contiene ferro, magnesio, fosforo, silicio, rame, manganese, vitamina A, C, B1 e B6. Si utilizzano i semi polverizzati, disciolti in acqua (1-2 cucchiaini al giorno)
Equiseto: i suoi fusti contengono tannini, calcio, magnesio, potassio, silicio e zinco. È un potente rimineralizzante, grazie soprattutto all’alto apporto di silicio che fissa il calcio e contribuisce a velocizzare il processo di rinsaldamento delle ossa in caso di fratture.





Link utili e Fonti:  
https://www.cure-naturali.it/enciclopedia-naturale/alimentazione/nutrizione/magnesio.html
https://www.cure-naturali.it/articoli/alimentazione/nutrizione/carenza-magnesio-come-integrarlo.html
https://www.cure-naturali.it/articoli/vita-naturale/estetica/cloruro-di-magnesio-proprieta-e-usi-cosmetici.html
https://www.clinicabaviera.it/blog/curiosita/cloruro-di-magnesio-benefici-e-proprieta/
https://piercarlolava.blogspot.com/2015/09/cloruro-di-magnesio-le-proprieta-e-i.html

*§*



2022/06/22

Testimonianze: l'Omeopatia è stata la svolta della mia vita

Un'ennesima storia di vera salvezza.  da Generiamo Salute (Cemon) 

Quando Yolande Diver ha raggiunto un punto in cui non riusciva a vedere alcuna via d’uscita, l’Omeopatia l’ha tirata fuori dal baratro e ha indirizzato la sua vita su un nuovo binario inaspettato. Ora condivide con noi la sua storia…

Ho scoperto l’omeopatia circa 20 anni fa, quando ero incinta di mio figlio Jack. La mia insegnante di yoga mi suggeriva, durante la gravidanza, cose come l’Agopuntura, la Riflessologia e l’Omeopatia come modi per sostenersi senza dover andare sempre da un medico. Ero curiosa, così ho provato l’Agopuntura e poi l’Omeopatia per sostenere la mia gravidanza e prepararmi alla nascita. Ho preso l’Arnica durante e dopo il travaglio e mi sono sentita in connessione immediata con essa. Mi ha fatto sentire decisamente energica.

Ho continuato ad usare l’Omeopatia dopo aver avuto Jack. Ricordo che non stava bene, poi improvvisamente dopo aver assunto un rimedio, sembrava rilassato e più in salute. Come giovane mamma, questo è stato molto utile.

Quando Jack aveva 18 mesi, io e mio marito ci siamo separati. Il divorzio è stato molto stressante e, mi sono ammalata. (..) Ho iniziato ad uscire molto, a drogarmi e a bere parecchio.  (..) Avevo dolori di stomaco molto forti, ansia,  ero adrenalinica, il mio sistema nervoso colpito a morte. Vivevo in uno stato di ipereccitazione continuo 

e i medici non riuscivano ad aiutarmi. A parte dire: “Possiamo darti del Valium”. Non mi sentivo ascoltata.

Qualcuno che conoscevo mi ha consigliato un’omeopata e ho deciso di fare un tentativo. 

Le raccontai tutto e perché ero lì e lei mi prescrisse il rimedio Carcinosinum. 

La mia reazione al rimedio fu sconvolgente. 

Cominciai a ripulirmi, fisicamente, mentalmente e spiritualmente.

Qualcosa di cui non avevo nessun bisogno veniva eliminato.
Dopo aver preso il rimedio per una settimana, c’è stato un netto cambiamento in me. 

Per la prima volta dopo un paio d’anni, il mio sistema nervoso sembrava essere tornato alla normalità. Prima di allora, avevo pensato che l’Omeopatia fosse davvero buona per curare disturbi lievi in famiglia – come la dentizione. Quest’ultima esperienza mi ha mostrato come possa aiutare anche quando si sta davvero male. Dopo questa esperienza, la vita è andata avanti e ho dovuto affrontarla con tutte le sue difficoltà. Ma ho continuato a consultare il mio omeopata per sostenere la mia salute mentale.

da Generiamo Salute  Omeopatia la svolta della mia vita

Ho sofferto di depressione da quando ero ventenne e ho preso antidepressivi per molti anni prima di rimanere incinta di Jack. Quando li prendevo, non provavo nulla e non sentivo nessun sentimento. Mi sembrava di avere un’esistenza piatta, anestetizzata. Mi sono sposata con gli antidepressivi, mia madre è morta, ma ho affrontato tutto con lo stesso tipo di indifferenza. 

Dopo l’esperienza con Carcinosinum non ho più preso farmaci antidepressivi perché l’Omeopatia mi ha aiutato molto. Mi sento ancora me stessa, ma senza quell’assenza di emozioni che mi annichilisce. Ovviamente è normale che io ogni tanto mi arrabbi. Ma ora so quando mi blocco e sto entrando in uno stato in cui potrei aver bisogno di aiuto. L’Omeopatia mi aiuta ad uscire da quello spazio e ad essere un essere umano positivo.

L’Omeopatia ha cambiato la mia vita

Nel 2004 (..)  ho deciso di formarmi io stessa come omeopata. Ho detto al mio omeopata: “Sento che è qualcosa che dovrei fare perché mi ha colpito così profondamente”. (..) ho iniziato a praticare regolarmente in una clinica locale. Ho visto clienti con condizioni che andavano dai disturbi della pelle, ai problemi digestivi, alla salute delle donne e al dolore cronico. Ho anche praticato in una clinica specifica per le donne e la salute. Era un onore sostenere le persone sulla via della salute e del benessere.

(..)  Ho un’omeopata ed è la persona che vado a vedere prima di chiunque altro se ho un problema. A parte la mia salute mentale, ho utilizzato l’Omeopatia per i malanni acuti come il mal d’orecchie e il mal di stomaco. Quando viaggio porto sempre il mio kit con me ed è anche la medicina di casa mia. Anche Jack, che ora ha 20 anni, è stato trattato omeopaticamente, e anche il mio cane.

Credo onestamente che l’Omeopatia mi abbia salvato la vita. L’Omeopatia ha contribuito ad aiutarmi a dare una svolta alla mia esistenza, cambiandone completamente la direzione. Mi ha aiutato a ricostruire la mia autostima e a sentirmi di nuovo in salute. Grazie all’Omeopatia, sento che i miei piedi sono ora saldamente piantati a terra.

***************

Estratto da  "L'Omeopatia è stata la svolta della mia vita" , dal sito che seguo costantemente, di Generiamo salute  © CE.M.O.N. Srl
Tratto da: HOMEOPATHY UK




*§*

Comprendiamo e condividiamo le esperienze e le emozioni di Yolande, una fra  milioni di storie, private e pubbliche, di risoluzioni, benessere e serenità derivate dalle terapie e dal sostegno dell'Omeopatia 



2022/06/12

"Stile" - Charles Bukowsky (2°)

 

Selezioni da Charles Bukowsky su Andare-Oltre

Dal "realismo sporco" di Charles Bukowsky 


Stile

Lo stile è una risposta a tutto.

un nuovo modo di affrontare un giorno noioso o pericoloso

fare una cosa noiosa con stile è meglio che fare una cosa pericolosa senza stile.

fare una cosa pericolosa con stile è ciò che io chiamo arte.

La corrida può essere arte

Boxare può essere arte.

Amare può essere arte.

Aprire una scatola di sardine può essere arte.

Non molti hanno stile.

Non molti possono mantenere lo stile.

Ho visto cani con più stile degli uomini,

Sebbene non molti cani abbiano stile.

I gatti ne hanno in abbondanza.


Quando Hemingway si è fatto saltare le cervella con un fucile, quello era stile.

Alcune persone ti insegnano lo stile.

Giovanna d'Arco aveva stile.

Giovanni il Battista.

Gesù

Socrate.

Cesare.

García Lorca.

In prigione ho conosciuto uomini con stile.

Ho conosciuto più uomini con stile in prigione che fuori di prigione.

Lo stile è una differenza, un modo di fare, un modo di esser fatto.
Sei aironi tranquilli in uno specchio d'acqua, 
o tu, mentre esci dal bagno nuda senza vedermi.



*§*


Vedi anche :







Charles Bukowski

2022/06/11

"Elysium", un rifugio per te. Poesia in musica Celtica

Un delicato, perfetto brano, relax, profondità, bellezza, immensità,... 
 Un rifugio per te. Hai il controllo su questo posto nel tempo ..

Elysium "The Celtic Circle"  su Andare Oltre

 Elysium è tante cose ed una sola cosa ..

ELISIUM .. Elìṡio dal latino Elysium (greco ᾿Ηλύσιον -᾿Ηλύσιος) Nella mitologia greca: Luogo e condizione di beatitudine serena, di sovrumana delizia... 🙏

ELYSIUM è anche una zona del pianeta Marte una vasta area che mostra .. un contrasto in luminosità rispetto alle aree adiacenti... 🪐

ELYSIUM è anche un vulcano situato nella regione di Elysium Planitia,🌋  nell'emisfero orientale di Marte. E' il secondo più grande complesso vulcanico su Marte. E' due volte più alto dell'Everest ed è ancora potenzialmente attivo, rialzato in altezza dagli imponenti flussi di magma fuoriusciti dall'interno del pianeta in passato... 😉🔥

ELYSIUM è anche il titolo di questa meravigliosa delicata musica celtica  🥀


Dentro il tuo cuore

C'è un luogo di grazia e cieli azzurri

Una chance incontaminata e sicura

Un rifugio per te

È nelle tue mani

Hai il controllo su questo posto nel tempo

Un modo per ritrovarti fiero e degno

Elysium divino

Inside your heart

There is a place

Of grace and skies of blue

A destiny

Untouchched and safe

A hideaway for you

It`s in your hands

You have control

About this place in time

A way to pride

And dignity

Elysium divine


  *§* 

"Elysium" si trova all'interno di un doppio CD 

"The Celtic Circle" -  Legendary Music From A Mystic World, 
 un ricco, magico,  fantastico album del 2003 che non mi stanco mai di ascoltare






Segui il Canale  "Andare Oltre" 

Tiroiditi e omeopatia: cause organiche e psicologiche - Dott.ssa Ugolini


Un estratto dall'articolo della Dottoressa Ugolini,  un riassunto su  tiroiditi, cause, conseguenze organiche e psicologiche; Tiroiditi  e omeopatia

"La tiroide, ghiandola endocrina, ha moltissime funzioni da espletare:

" crescita dei tessuti, stimolo al metabolismo, mantenimento dell’omeostasi generale, della respirazione cellulare, sintesi proteica, sintesi e catabolismo del colesterolo, aumento della gittata e frequenza cardiaca, e della ventilazione polmonare, della peristalsi intestinale, controllo della termogenesi, della mineralizzazione ossea, della formazione dei globuli rossi, crescita dell’arborizzazione delle cellule nervose, azione sull’urea, sulla glicemia, sull’insulina, sulle masse muscolari, mobilizzazione dei grassi e controllo di tutti gli altri ormoni del corpo (come il cortisolo e le catecolamine prodotti dai surreni, gli ormoni sessuali ecc.).

Da tutto ciò si evince quanto sia importante per il corpo una adeguata funzionalità di questa ghiandola. (..) 


Tiroiditi- Ugolini Dr.ssa  su Andare Oltre


A livello psicologico 

un problema tiroideo è connesso alla capacità e possibilità di esprimere la propria creatività e il proprio voler fare, nella propria vita in generale ma soprattutto in quella lavorativa o di studio.

I noduli possono rappresentare una situazione di impotenza e frustrazione per non riuscire ad esprimersi come si vorrebbe.

Nell’ipertiroidismo 
si manifesta una grande capacità e desiderio di fare per raggiungere i propri obiettivi, ma a scapito dei momenti di pausa e riposo, come se si volesse mostrare continuamente cosa si è capaci di fare, non ci si può fermare mai, non si può rallentare,  e alla fine ci si sente spossati, esauriti.  
Ci si sente anche nervosi, molto ansiosi, agitati, insonni, stanchi, si avverte molto caldo, a volte sono presenti attacchi di panico, le evacuazioni sono diarroiche, si avvertono palpitazioni, a volte aritmie con ritmo accelerato, si perde peso anche se si mangia normalmente, anzi spesso l’appetito è aumentato. 
Il metabolismo generale è accelerato in tutte le sue funzioni.

Nell’ipotiroidismo invece  
è presente una sensazione di scoraggiamento, per non essere compresi o ascoltati, e talvolta è trattenuto molto rancore.  
Il metabolismo generale è rallentato, si avverte una grande stanchezza e mancanza di energie, aumentata freddolosità, il ritmo cardiaco è più lento, sia aumenta di peso, si soffre di insonnia, ci si sente depressi.


Da notare che i sintomi ansia fino al panico o depressione sono quasi costantemente presenti nelle due disfunzioni, di conseguenza quando si prova tali stati emotivi, prima di ricorrere all’aiuto psicologico o allo psicofarmaco, è sempre bene procedere a una valutazione dell’assetto tiroideo.

La tiroide può essere affetta da una infiammazione cronica di tipo autoimmune (..)

Trattandosi di una malattia infiammatoria cronica, alla base può esserci uno stimolo infettivo cronico, di tipo batterico o virale. (..) 
[ mononucleosi, il citomegalovirus, il virus dell’epatite B, l’adenovirus, ma anche il papilloma virus, e il parvovirus, e tra i batteri l’helicobacter pilory (germe che comunemente causa gastrite), le borrelie (trasmesse da zecche), le chlamydie e lo streptococco.
Molte volte sono in causa germi intestinali, come la yersinia enterocolitica, l’escherichia coli, la salmonella

La tiroidite autoimmune può anche essere accompagnata da altre patologie auto-immunitarie, o da fenomeni di intolleranza alimentare, come la celiachia. Di conseguenza, una valutazione circa eventuali intolleranze va sempre fatta, in questi casi.

La terapia convenzionale utilizza sostanze in grado di stimolare la tiroide nell’ipotiroidismo (tiroxina), o frenare l’azione eccessiva (nell’ipertiroidismo).

La terapia omeopatica può accompagnare la terapia convenzionale utilizzando, a potenze varie,  la tiroide di animali molto simili geneticamente all’essere umano (come il maiale), per stimolare o inibire, ma soprattutto può aiutare, con un farmaco specifico,  nel ridurre lo stimolo infiammatorio cronico prodotto dal germe che sembra essere all’origine della tiroidite, anche se si tratta di un virus. Ciò per poter agire sulla causa di base.
Per esempio quando è in causa il parvovirus, un farmaco di grande aiuto sarà il Causticum, dato in LM e non in CH, perché rappresentano potenze ad azione più profonda e incisiva, e con minori effetti collaterali (che in omeopatia si chiamano “aggravamenti”).
Successivamente, in omeopatia, si lavorerà sul “terreno”, cioè sulla costituzione di base del paziente, per evitare eventuali recidive e per restituire il più possibile un equilibrio psico-fisico.

Contrariamente a quanto si pensa infatti, l’omeopatia non è “quella medicina diluita in cui dentro non c’è nulla”, bensì è una medicina che utilizza sostanze che dopo essere state diluite sono sottoposte a un procedimento di elevata dinamizzazione, il che le rende capaci di mantenere una coerenza nei poli delle molecole di acqua (in cui sono contenute le sostanze) che persiste a tutte le diluizioni che vengono effettuate (dopo ogni diluizione si procede infatti alla dinamizzazione), e tale informazione energetica è molto potente e percepita dal corpo.
Tale scoperta fu fatta da prestigiosi scienziati, come Preparata e Del Giudice. Insieme a Montagneir (.. per approfondire Tiroiditi e omeopatia: cause organiche e psicologiche

Se la terapia è giusta, e i sintomi della tiroidite regrediscono insieme alla diminuzione degli anticorpi anti-strutture della tiroide,  avremo la conferma che la terapia sta agendo positivamente.

Essendo dunque la terapia omeopatica efficace in molti casi, anche cronici, come molti omeopati possono dimostrare, il farmaco, come ogni farmaco e ogni sostanza somministrata sul corpo, omeopatica o ponderale, avrà i suoi effetti, nel bene e nel male, cioè con benefici ma anche con effetti collaterali se il  farmaco non è giusto, o non è alla giusta dose.
Pertanto la terapia anche omeopatica va somministrata solo da un omeopata di grande esperienza clinica, sia come medico che come omeopata.

E tante improprie quanto fuorvianti notizie circa l’innocuità o la mancanza di “sostanza” che circolano a ondate sui media riguardo l’omeopatia, dovrebbero essere non solo rettificate ma anche approfondite nel rispetto dei medici che ci lavorano con molti sacrifici da lunghi anni, e nel rispetto dei pazienti che ad essi si rivolgono, soprattutto quando la malattia divenuta persistente e cronica non mostra, con le cure convenzionali, nessuna tendenza alla regressione"

 da Tiroiditi e omeopatia: cause organiche e psicologiche - Dottoressa Patrizia Ugolini 

Tiroiditi su Andare Oltre Dr.ssa Ugolini


*§*