2013/12/30

Botti: misure preventive per i nostri animali e per chi soffre lo stress dei rumori forti


..a Capodanno e in altre occasioni..

Oltre ai danni che provocano ogni fine anno petardi e spari vari, il rumore crea scompensi ad alcune fasce della popolazione  fra cui bambini,  persone ammalate,  e agli animali tutti, selvatici (uccelli in particolar modo) e non.
Riporto qui alcuni testi ritrovati su internet completi di consigli per fronteggiare questo momento che dovrebbe essere un festeggiamento più attento e sensibile alle esigenze di tutti, meno infantile e pericoloso.


Per ciò che mi riguarda, il mio motto per la giornata del 31 dicembre è 

Fatevi un bicchiere non la guerra !


Botti ,, non botti ! Fatevi un bicchiere, non la guerra.



e il mio personale parere e modo di affrontare la situazione, modo che deriva da giornate di fine anno ormai da anni trascorsi rimanendo nella mia casa in campagna insieme agli amici a quattro zampe terrorizzati, è quello di tenere ben chiuse finestre, di tenere alta la propria musica o la musica rilassante per animali, di giocare con loro più del solito o di farsi vedere tranquillissimi e 
di somministrare Arnica Montana 5CH  (ne do 3 granuli anche ogni mezz'ora, se necessario, durante il momento di massimo rumore e reazione agitata di paura, meglio diluite in un po d'acqua e assunte con una siringa senza ago  o inserite direttamente in bocca) già dalla sera precedente per attutire in loro lo stress ed il trauma che devono subire.

Arnica, oltre a calmare durante e dopo il trauma, prepara allo stress, aiuta ad  affrontarlo e superarlo al meglio;  per questo si può assumere anche dalla sera che precede l'evento traumatico, poi  per 3 volte al giorno il giorno stesso,  per loro come per noi umani (operazione, esami, seduta dal dentista, grande dispiacere, incidente o qualsiasi trauma fisico e psichico, e così via)
Il rimedio Arnica infatti non lo definirei tanto un calmante quanto un vero e proprio antistress mentale, emotivo e fisico (oltre ad essere un potente antiemorragico e molto altro). 

Rescue Remedy Night (il Night non è alcolico) è un pronto soccorso  che volendo si può ugualmente somministrare, in aggiunta all'Arnica,  durante e dopo il momento del massimo culmine di rumori e di agitazione.

Anche i Fiori Australiani  sono ottimi per  calmare e risolvere queste paure. 
 


**


Una serie di consigli utili per proteggere gli animali 

Tenerli in casa;  Se in giardino, mai legati e mai in balcone; in passeggiata mai senza guinzaglio; distrarlo; musica rilassante,  farsi vedere tranquilli, lasciarlo nel suo posto dove si vorrà andare a riparare, non rinforzare la sua paura con gratificazione di consolazione eccessiva, non sgridarlo se abbaia o se fa danni di altra natura ma cercare di distrarlo; portarlo via in automobile  in zone più silenziose; se vedete che le sue reazioni sono eccessive e gravi, seguite un percorso comportamentale e veterinario (meglio se omeopatico, più rispettoso del suo organismo). Alcuni suggeriscono i bendaggi o pettorine aderenti che dovrebbero risultare rassicuranti per loro. 
Floriterapia, Fiori di Bach, Rescue Remedy, Fiori australiani, Omeopatia (Arnica, Gelsemium o altro consigliato dal proprio veterinario omeopata)
Floriterapia  
Veterinaria  Fiori di Bach per animali 




*§*


( da Associazione Volontari Canile Porta Portese, la onlus che dal 1997 gestisce i canili comunali di Roma)
 "Per limitare i danni, durante il periodo natalizio: tenere gli animali domestici nell’appartamento, meglio se in una stanza lontana dai rumori e in penombra; non lasciarli soli in giardino perché potrebbero scappare; non tenerli legati a catena perché potrebbero strozzarsi; non lasciarli in balcone perché potrebbero buttarsi di sotto; durante la passeggiata quotidiana tenere il cane saldamente al guinzaglio; adottare un accorgimento in più per i cardiopatici, gli epilettici e gli anziani, valutando anche un trasferimento in campagna se del caso; togliere dai balconi le gabbie di volatili. E ancora: minimizzare l’impatto dei botti accendendo radio o tivù; nei casi più gravi consultarsi col veterinario di fiducia se tranquillizzarli con un blando sedativo [non sono d'accordo poiché la loro mente risulterebbe molto confusa quindi ancora più stressata], con rimedi omeopatici o di erboristeria; assicurarsi che siano facilmente identificabili con microchip, tatuaggio e medaglietta. Se l’animale scompare, cercarlo subito in zona perché potrebbe essersi nascosto poco distante da casa”. 



*§*


Petizioni
 
Attuali  (dicembre 2021) :  
https://www.change.org/p/chiediamo-una-legge-contro-i-fuochi-d-artificio-e-petardi-di-capodanno 


Cerchiamo di partecipare ad ogni petizione che sia in circolazione per 

 " smuovere la coscienza e l'intelligenza, purtroppo sopita, di chi, ancora una volta, sceglie di ignorare problematiche serie, che non dovrebbero neppure essere presenti in ambienti considerati civili. Non solo a fine anno ma per ogni ricorrenza che si rispetti, spesso leggiamo o sentiamo parlare dei problemi causati dall'uso di "botti" e simili. Legali, illegali, piccoli, grandi, artigianali o meno, stiamo parlando di oggetti che nella maggior parte dei casi rappresentano veri e propri ordigni. Lungi dall'essere innocui per coloro che li adoperano, questi passatempi provocano continuamente danni a cose o individui che spesso non vogliono neppure averci a che fare.

Dati sui feriti umani ne abbiamo tanti, basta una breve ricerca, per analizzare pure i danni che queste armi provocano all'ambiente e ai suoi abitanti:
 
"....Si stima che ogni anno, solo in Italia, siano più di 5.000 gli animali (domestici e selvatici) che muoiono nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio.
Negli uccelli un botto causa uno spavento tale che

2013/11/09

Liberi dall'ansia



liberi dall ansia



Ansia, ovvero la vita che non viviamo, che non abbiamo vissuto o che non vogliamo vivere; 
è la somma di emozioni, di istinti, di passioni, di sentimenti, di desideri che ci neghiamo; 
è la negazione della vita, la fretta di voler tutto a posto, di voler noi stessi al meglio, di possedere, di farcela sempre , di essere sottoposti a prove continue, il volere troppo da noi stessi,.....
e più la vogliamo controllare, tanto più essa ci assale.
E' la nostra energia vitale che viene stremata !
E si somatizza con molti malesseri e malattie che colpiscono i nostri organi i quali si rifiutano di auto costringerci in questa oppressione. 

Senza utilizzare farmaci che anestetizzano la nostra energia vitale e che, costringendoci, vorrebbero domare e sottomettere l'ansia (semmai ottimo il consueling e gli aiuti dalla psicoterapia), la migliore terapia sta nell'imparare ad osservarci, ad accettare noi stessi e a far fluire la nostra vita senza mettersi contro nulla.

Imparare a stare bene con noi stessi è la migliore via. 
La pace interiore è più importante della "felicità" (probabile illusione o maschera di un dolore); 
accettarsi, non pretendere da noi stessi, affrontare le situazioni anche difficili in un  modo piacevole, in quel modo che ci viene spontaneo, senza forzare nulla, senza aver fretta di nulla; 
sapere di meritare e di essere quello che siamo piacendoci ed accettandoci lasciando così  andar via l'ansia da prestazione continua.

Se impariamo ad esprimere ciò che c'è dentro di noi, ad esprimere il nostro personale talento, a non voler per forza mettere ordine e pace immediata in tutto, a liberarci dagli obblighi che ci siamo creati e che ci hanno costruito intorno, 
se lasciamo liberi oltre i nostri ragionamenti anche i nostri sentimenti i quali  hanno uguale diritto di esistere e di esprimersi, 
se ci rendiamo conto che non possiamo realizzare nulla se non realizziamo la nostra natura,  il nostro personale talento, il nostro proprio ESSERE, accogliendo serenamente che sia composto sia da spine che da petali profumati, 
ci libereremo dell'ansia. 

Utili gli esercizi di respirazione. 

Non combattere l'ansia, non farle opposizione, non pretendere da noi stessi .. Dobbiamo non metterci contro mai, non riempirci di aspettative, non rimproverarci, non costringerci né pretendere ma accogliere noi stessi  per quello che siamo e accogliere quello che stiamo vivendo e che ci accade. 

riassunto dal video dello psichiatra R. Morelli : https://www.youtube.com/watch?v=8P-QO5ajDag



*§*


Pace interiore. 
 Facciamo pace con noi stessi 





2013/11/06

2013/10/28

Salviamo l'omeopatia e la libertà di cura



Firma la petizione per salvare i farmaci omeopatici in Italia





Il Comitato Difendiamo l'Omeopatia nasce per proporre petizioni ed appelli, difendere e promuovere la medicina Omeopatica cosi da rispondere alle recenti disposizioni che rischiano di eliminare dal mercato molti medicinali omeopatici utilizzati da anni.



Insieme per l'Omeopatia 

Il 31 dicembre 2015 l’Agenzia Italiana del Farmaco, AIFA, intende procedere con la “regolarizzazione” dei medicinali omeopatici in un modo completamente irrispettoso dell’Omeopatia. Decadono infatti, le autorizzazioni in commercio di tutti i farmaci omeopatici. L’Omeopatia diventa pertanto un settore fortemente a rischio.
Invitiamo quindi a scaricare il comunicato stampa Omeoimprese e a sottoscrivere la petizione collegandosi al sito www.omeocom.it, direttamente da questa pagina web.
È importante divulgare il più possibile l’iniziativa a tutti i contatti personali e professionali. L’obiettivo è di raccogliere almeno 100.000 firme per sensibilizzare gli interlocutori istituzionali e politici, soprattutto l’opinione pubblica, sull’urgenza in essere.
Una firma per sentirsi uniti e a sostegno di “Insieme per l’Omeopatia”!

da loacker remedia.it

*§*


E' importante ! Libertà di cura !!!





2013/10/25

"Carte da decifrare". L'amore da imparare.




Le relazioni e i sentimenti fra le persone sono semplici, naturali e nello stesso tempo complessi e difficili da gestire, rimasti nel tempo fra la nebbia della non risoluzione e soddisfazione; 
e l'amore stesso molto spesso incomprensibile e incompreso, indecifrabile per tutti noi, ci dovrebbe lasciare tempo per imparare e capire; 
per impararlo e capirlo. 
E forse quando avremo imparato l'amore sarà già stato da noi assassinato.



*§*







"Carte da decifrare", un'altra poesia in musica di Ivano Fossati


L'amore è tutto carte da decifrare
e lunghe notti e giorni per imparare
io se avessi una penna ti scriverei
se avessi più fantasia ti riceverei
su fogli di cristallo da frantumare

E guai se avessi un coltello per tagliare
ma se avessi più giudizio non lo negherei
che se avessi casa ti riceverei
che se facesse pioggia ti riparerei
che se facesse ombra ti ci nasconderei

Se fossi un vero viaggiatore t'avrei già incontrata
e ad ogni nuovo incrocio mille volte salutata
se fossi un guardiano ti guarderei
se fossi un cacciatore non ti caccerei
se fossi un sacerdote come un'orazione
con la lingua tra i denti ti pronuncerei
se fossi un sacerdote come un salmo segreto
con le mani sulla bocca ti canterei

Se avessi braccia migliori ti costringerei
se avessi labbra migliori ti abbatterei
se avessi buona la bocca ti parlerei
se avessi buone le parole ti fermerei
ad un angolo di strada io ti fermerei
ad una croce qualunque ti inchioderei

E invece come un ladro come un assassino
vengo di giorno ad accostare il tuo cammino
per rubarti il passo, il passo e la figura
e amarli di notte quando il sonno dura
e amarti per ore, ore, ore
e ucciderti all'alba di altro amore
e amarti per ore, ore, ore
e ucciderti all'alba di altro amore

Perché l'amore è carte da decifrare
e lunghe notti e giorni da calcolare
se l'amore è tutto segni da indovinare

Perdona
se non ho avuto il tempo di imparare
se io non ho avuto il tempo
di imparare.






Ivano Fossati



*§*




2013/09/26

ARRESTO VIVISEZIONE


VIVISEZIONE ARRESTO  dà ai cittadini la possibilità di dire NO alla sperimentazione animale e sollecitare l'Unione europea a prendere in considerazione un approccio scientifico diverso, volto a proteggere gli esseri umani e i diritti degli animali.





Grazie alla iniziativa dei cittadini, cittadini europei - con 1 milione di firme - possono prendere parte al processo decisionale legislativo processo dell'Unione europea.


Chiediamo alla Commissione europea di abrogare la direttiva 2010/63/UE sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici e di presentare una nuova proposta che elimina la sperimentazione animale e invece rende obbligatorio l'uso - nella ricerca biomedica e tossicologica - dei dati direttamente rilevanti per la specie umana

EVENTO SU FACEBOOK 
Ad oggi, abbiamo raccolto 684.373 firme per STOP VIVISECTION! Vi prego di fare un ultimo sforzo e pubblicizzare AL MASSIMO l'iniziativa! Abbiamo ancora 35 giorni di tempo! E dobbiamo ancora raccogliere 315.627 firme! Ovvero 9.000 firme al giorno! Inoltre per raggiungere l'obiettivo di Stop Vivisection, almeno 7 paesi dell'UE devono raggiungere il Quorum! L'Italia, il Belgio e la Slovenia l'hanno già raggiunto, ma mancano ancora 4 paesi! Quindi VI PREGO di pubblicizzare l'iniziativa soprattutto su pagine facebook (animaliste e non), blog e siti Bulgari, Spagnoli, Francesi ecc...
Alla Bulgaria mancano 2.037 firme Alla Spagna mancano 2.273 firme Alla Slovacchia mancano 2.331 firme All' Ungheria mancano 5.707 firme Alla Francia mancano 14.951 firme Alla Germania mancano 17.602 firme
Firmare su www.stopvivisection.eu
Non scordiamoci di invitare gli amici!!!



*§*



2013/08/26

Rifiuti e riciclo: riepilogo modalità di raccolta


Nonostante le differenti modalità di raccolta differenziata tra comune e comune, proviamo di nuovo a fare un riepilogo del dove gettare ecologicamente i nostri rifiuti, cercando sempre di limitarne la quantità !

Ma prima di gettare qualsiasi oggetto, domandarsi : 
Potrebbe servire a qualcun altro ?  
E' ricaricabile? E' riutilizzabile?
Potrei, usando  la fantasia, cambiare la sua funzione originaria ed  utilizzarlo ancora ? 


creatività e riuso su Andare Oltre




Rifiuti ingombranti 
mobili, elettrodomestici etc., ritirati o portati da noi all'isola ecologica 

Indumenti usati ma in buone condizioni
nei contenitori gialli per indumenti  chiusi in sacchi di plastica o dati durante le iniziative periodiche di raccolta per beneficenza 

Polistirolo
-vaschette in polistirolo per  alimenti > nella plastica ( precedentemente lavata)
-polist. per imballaggi ( o altro) > nel secco indifferenziato ( tranne per i comuni dotati delle isole ecologiche con apposito bidone per il polistirolo)
Attenzione : è un materiale plastico altamente inquinante > leggere la  guida Come riciclare il polistirolo e le vaschette in polistirolo  Per conoscere il centro di raccolta della tua città clicca qui.


Contenitori in Tetrapak ( contenitore per alimenti in carta, alluminio e polietilene che possono essere riciclati e produrre carta)  
nel contenitore carta e cartone ma meglio ancora presso la  raccolta differenziata Tetra Pack
 
Pile usate 
dai rivenditori (negozi di piccoli elettrodomestici, fotografi etc.) o all’isola ecologica.

L’olio della frittura o comunque l’olio esausto 
all’isola ecologica, freddato e chiuso in bottiglia


Vetro 
TRANNE =  SPECCHI - CERAMICA E PORCELLA- LAMPADINE - LAMPADE AL NEON - CERAMICA - PIREX





Farmaci e medicinali  
contenitori appositi fuori da ogni farmacia dove  vanno buttati i soli blister, dopo aver buttato nella carta la confezione ed il foglietto illustrativo !

Cartucce della stampante
nei negozi Eco Store hanno un Eco Point per la raccolta , se proprio non sono cartucce ricaricabili (risparmio di denaro ed eco)

Lampadine a risparmio energetico
( contenenti mercurio, per nulla ecologiche !) nel più vicino centro di raccolta, rintracciabile con questo comodo motore di ricerca   http://www.cdcraee.it

Pneumatici usati 
dal gommista che  usufruisce, come prescritto dalla legge, di questo servizio ( la società Ecopneus si occupa poi della raccolta e dello smaltimento )

Apparecchiature elettriche ed elettroniche,  nastri magnetici
all'isola ecologica o presso Centri di Raccolta Raee  >   Mappa Centri di Raccolta Raee
In caso di acquisto di un nuovo elettrodomestico è obbligo del distributore provvedere gratuitamente al

2013/08/20

Sul “senso di colpa” e sul “dovere” - di G.Costa






"I concetti di “senso di colpa” e di “dovere” generano ripetute e profonde sofferenze in noi, poiché intrappolano il nostro slancio vitale invece di promuoverlo. La difficoltà a prendere coscienza di cosa il senso di colpa e il dovere nascondono, nasce dal fatto che entrambi, sono animati dalle migliori intenzioni: “E’ mio dovere…”, “Dovrei …”.

Io stessa ho per lungo tempo funzionato nella colpa e nel dovere e conservo di quel periodo della mia vita l’impressione di una profonda divisione. Ogni persona poi che ho incontrato, nella mia professione di Counselor, affermava anch’essa di sentirsi divisa e lacerata.

Il senso di colpa non solo ci ostacola, ma ci blocca e ci consuma interiormente. Se non ce ne prendiamo cura, può trasformarsi in una palude, in un pantano dentro il quale la nostra vita sprofonda e rimane invischiata inesorabilmente.

Il senso di colpa è una combinazione di diversi meccanismi disfunzionali tra cui

Indios Guaranì verso il suicidio di massa



La strage dei popoli indigeni continua !! spingendoli  alla soluzione del suicidio di massa!
 


Firme petizione urgente : 



 Fonte originale :  http://ctcqom.wordpress.com/2012/11/20/adios-mundo-cruel-170-indigenas-se-suicidaran-de-manera-colectiva/


***





***





***




Qualche rara  VITTORIA  : 


19 agosto 2013


" La tribù dei Dongria Kondh, in India, ha rifiutato in modo schiacciante il progetto del famigerato gigante minerario Vedanta Resources, che spingeva per aprire una miniera a cielo aperto sulle colline di Niyamgiri, a loro sacre. Per i diritti indigeni è un trionfo senza precedenti."

http://www.survival.it/notizie/9482

***






Uno dei temi sociali che mi sta più a cuore e per cui inorridisco ogni giorno.
I passi del "progresso" hanno ucciso e devastato, usurpato e  soffocato, calpestato e di nuovo ucciso, distrutto anche a livello ambientale e ancora ucciso ....
..il sentirsi impotenti di fronte a tanta assurdità, non  limitata ai tempi passati ma che, al contrario, ancora oggi è un'avvilente realtà, distrugge ogni stima ed ogni credo nella dignità e nell'intelligenza dell'essere umano. 
 L'umano, artefice di tutto questo,  non avrà sconti di pena. 

 

***






2013/08/07

Rovistando fra le vecchie audiocassette - 1°



Un  piccolo cesto di musica italiana di molto tempo fa; un pescare fra brani, in alcuni casi poco conosciuti, che ritrovo fra le compilation che realizzavo nelle mie vecchie audiocassette, quelle dedicate soltanto alla musica leggera
per voi, brani da scoprire o musica da ricordare con piacere
(e con un sorriso benevolo perché anche la musica può  diventare Storia e dal testo o arrangiamento di un brano si fa il punto di cosa e come vivevamo in passato ma soprattutto di quanto siamo cambiati..) 
 



Sergio Caputo " Visite a sorpresa " autore ed interprete del brano datato 1991;  questa versione acustica è estratta dall'album del 2002)





Flavia Fortunato  "Le donne chi sono"  di Riccardo Cocciante  e M.Piccoli -1991





Formula Tre  "Bambina sbagliata"  di  Mogol - Tony Cicco - Gabriele Lorenzi - MJ. Marrow - Alberto Radius - 1973





Laura Luca  "Domani domani"  una  ballata scritta da Gian Pieretti - 1978





Nino Bonocore  " E non dire"  autore ed interprete del brano - 1992   





Enzo Carella  "Amara"  di Enzo Carella - Pasquale Panella - 1978  




Alan Sorrenti  "Dicitencello vuje"   canzone napoletana scritta nel 1930 da Rodolfo Falvo (musica) ed Enzo Fusco (testo) reinterpretata in falsetto da Alan nel 1974  

 



Alberto Fortis  "Il Duomo di Notte" autore ed interprete del brano -1979
"Un capolavoro assoluto, una sintesi perfetta di testo e musica, inserita nell'album d'esordio di Alberto Fortis, pubblicato nel 1979 ed inserito (assolutamente a ragione) dal Magazine "Rolling Stone" nei 100 dischi italiani più belli di sempre " (da: Mangianastri.it)





*§*






*§*






2013/06/08

Alla scoperta del MAGNESIO: elemento essenziale, perché pochi lo sanno?


( ...forse perché non è commercialmente utile sia il prodotto così come lo "stare in salute" della gente ...?? ) 

Benefici del Magnesio=
Diabete
Mal di Testa ed Emicrania
Depressione
Salute delle ossa
Sindrome metabolica
Sindrome premestruale
Crampi Muscolari
Sindromi premestruali 
Pressione sanguigna - Ipertensione arteriosa (a meno che non sussistano contemporanee patologie a carico del rene)
Nella prevenzione delle carenze di magnesio nelle persone anziane
Nelle carenze anche di potassio e di calcio.
e molto altro 


" ... E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fondamentale praticamente su quasi tutti gli apparati del corpo umano..


Non a caso, da chi ne conosce le potenzialità, è considerato la panacea di molti mali. E’ facilmente assimilabile ed economico. Ma soprattutto funziona!

E’ l’unico fra i Sali di magnesio ad aver dimostrato la sua efficacia nella terapia delle malattie infettive, grazie all’effetto stimolante sui globuli bianchi e in generale su tutto il sistema immunitario.

Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare  “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”.


il Magnesio  su Andare-Oltre



SCOPERTE : 

Come ogni scoperta, anche questa parte da un evento pressoché fortuito: nel 1915 il professor Pierre Delbet, utilizzando una soluzione di cloruro di magnesio per il lavaggio delle ferite, si rese conto di come questa non solo non danneggiasse i tessuti, cosa che – invece – accadeva con gli altri antisettici, ma addirittura facilitasse la guarigione della ferita stessa.

Delbet scoprì inoltre come l’uso del cloruro di magnesio scongiurasse pericolose complicazioni, quali le sovra infezioni batteriche frequenti all’epoca, grazie all’azione di stimolo sull’attività dei globuli bianchi.

Il successivo e importantissimo passo fu scoprire che l’azione di stimolo non era limitata ai globuli bianchi, bensì agisse su tutte le cellule dell’organismo, allargando lo spettro oltre i meccanismi di difesa.

La sperimentazione proseguì somministrando la soluzione anche per via orale, riscontrando – nella maggior parte dei pazienti – il manifestarsi di una sensazione di benessere generale, energia, una maggiore resistenza alla fatica e una maggior stabilità emotiva.

All’epoca, le molte persone che cominciarono ad assumere la soluzione di cloruro di magnesio in qualità di “tonico”, con conseguenze inaspettate sull’organismo, informarono prontamente il professore.

In poco tempo, grazie alle testimonianze dei pazienti, Delbet si ritrovò tra le mani gli effetti della sua “scoperta”. 
Il cloruro di magnesio aveva fatto scomparire completamente disturbi dell’apparato digerente come coliti, colecistiti e angiocoliti, aveva migliorato in modo esponenziale affezioni del sistema nervoso quali il tremore senile, il morbo di Parkinson, i crampi muscolari. Ancora, effetti sorprendenti erano stati riscontrati nella cura della pelle: acne giovanile, eczema, psoriasi, verruche, geloni, prurito. 
Infine, Delbet fu in grado di dimostrare come il cloruro di magnesio potesse migliorare lo stato di unghie e capelli, di diverse patologie legate allo stato allergico come il  raffreddore da fieno, l’orticaria, i pruriti di vario genere fino ad arrivare alle emorroidi e all’edema di Quincke. 
La sua sperimentazione si allargò a tal punto da testare il cloruro di magnesio localmente, sotto forma di pomata: l’effetto non raggiunse il 100% voluto, ma l’applicazione permise di far inscurire buona parte di capelli e barbe sbiancate da anni, o di scolorire le macchie cutanee della “vecchiaia”.

Nelle sue ricerche, Pierre Delbet fu coadiuvato dal Dottor Neveu, ma i benefici del Cloruro di Magnesio hanno interessato parecchi medici e ricercatori, tra cui l’italiano Raul Vergini.

Se gli alchimisti assegnavano la denominazione di Panacea Universale al chermes, minerale ritenuto capace, oltre che di guarire ogni male, anche di prolungare indefinitamente la vita, a questo punto anche il Cloruro di Magnesio potrebbe arrogarsi, senza tema di smentita, lo stesso titolo.

La cosa incredibile è come la carenza di Magnesio sia sempre stata ignorata dai medici come possibile causa di almeno una buona parte dei disturbi che affliggono l’essere umano.

Il Magnesio è un elemento essenziale presente in tutti gli organismi, indispensabile per lo svolgimento di numerose reazioni enzimatiche. L’organismo umano ne contiene circa 25 grammi, localizzati per lo più nelle ossa, nei muscoli, nel cervello e in altri organi come fegato, reni e testicoli.

Il Magnesio ha la capacità di produrre l’equilibrio minerale necessario agli organi per l’espletamento delle loro funzioni, come per esempio i reni, alimenta l’acido urico nelle artrosi, ha potere decalcificante fino alle più sottili membrane nelle articolazioni, nelle sclerosi e nelle sclerosi calcificate, quindi è un valido aiuto per prevenire gli infarti poiché purifica il sangue. 
Rinvigorisce anche il cervello: diversi studi attestano la sua validità nel mantenerne la gioventù, fino alla vecchiaia.

Malgrado tutto ciò, Il Magnesio è – tra tutti gli elementi – il meno somministrato.😠

La sua importanza è stata, e ancora oggi continua a essere dai più, sottovalutata.

Se è stato dimostrato come, con l’uso del Magnesio, aumenti anche la conta dei globuli bianchi perché questo effetto, che porta il nome di citofilassi, continua a essere ufficialmente trascurato? Come dire che per l’essere umano non sia importante avere la possibilità di aumentare il proprio tono immunitario.

Secondo Padre Beno J. Schorr, professore di fisica, chimica e biologia al Collegio di Santa Caterina
“Il Magnesio elimina il calcio dai punti indebiti e lo fissa solidamente alle ossa. Dopo i 40 anni l’organismo assorbe sempre meno magnesio, producendo vecchiaia e dolori perciò deve essere preso secondo l’età. Dai 40 ai 55 anni: mezza dose (una dose = una tazzina da caffè). Dai 55 anni ai 70: una dose al mattino. Dai 70 ai 100 anni: una dose al mattino ed una alla sera”. (1985)

E’ del 1932 la ricerca di Schrunipf-Pierron: la dieta abituale delle popolazioni rurali dell’Egitto forniva quasi due grammi di Magnesio al giorno. Risultato? Tra i contadini egiziani l’incidenza del cancro era 10 volte inferiore a quella delle popolazioni di Europa e USA, mentre quella del cancro allo stomaco addirittura 50 volte minore. Non a caso, anche Delbet orientò la sua ricerca anche in quest’ambito.

Nel quotidiano, Schrunipf-Pierron osservò come i contadini egiziani non soffrissero di raffreddori, influenze, polmoniti e pleuriti. Le loro donne partorivano con estrema facilità, mentre gli anziani conservavano un’ “andatura elegante e armoniosa anche in età molto avanzata”.

Sia chiaro, il Cloruro di Magnesio non è una medicina, bensì un alimento che non ha controindicazioni ma soprattutto è compatibile con qualsiasi cura farmacologica in corso. Ha comunque una peculiarità non indifferente: prenderne una dose per un dolore soltanto fa sì che eventuali altri dolori guariscano comunque, perché il sale mette in ordine tutto il corpo.

Dove trovare Il Magnesio? Presto detto: nei cereali integrali, la soia, i fagioli, i vegetali in genere (se coltivati con metodo biologico), i frutti di mare, cioccolata e cacao. Essendo un prodotto di scarto del sale, va da sé che anche il sale marino sia ricco di Magnesio. Peccato però che l’impego di concimazioni minerali e il raffinamento dei cibi portino alla quasi totale perdita di magnesio. La stessa cottura può portare a un impoverimento dello stesso fino al 70%.

Come scoprire se si è carenti di Magnesio? Molto spesso i sintomi passano per ansia, ipereccitabilità muscolare, cefalea, vertigini, insonnia, asma, alterazioni del ritmo cardiaco, stanchezza eccessiva, disturbi del ciclo mestruale.

Dire che si sarà immuni da tutte le malattie è impossibile, ma sapere che c’è la possibilità di attenuare i dolori e il decadimento del corpo, è già una ragione importante per cominciare ad assumerlo. Anche perché il corpo, nella sua grande intelligenza fisiologica, elimina l’eventuale eccesso da solo. Al massimo, pulirete l’intestino. Che male non fa.

Per quanto mi riguarda, devo ringraziare un erborista che, anni fa, mi ha letteralmente “rimessa al mondo” consigliandomi il Cloruro di Magnesio. La pigrizia a volte prende il sopravvento e io stessa, pur consigliandolo a tutti, dimentico di assumerlo. E gli effetti si vedono.

Per quanto mi riguarda, uso il Magnesio Supremo,
 
scelto dopo aver letto il libretto accompagnatorio. Iniziato con il pensiero che comunque male non faceva, ho visto sparire in poco più di una settimana un dolore alla schiena che credevo cronico, e non solo. Potete trovare questo prodotto nelle farmacie più lungimiranti, nelle erboristerie, o ordinarlo online. Francamente dove lo acquistiate non ha importanza. Posso solo dirvi che mi ha aiutata, tanto. Così ho pensato fosse giusto e doveroso, da parte mia, mettervi a parte del mio “piccolo segreto”.

(Grazie a  Cristina Colombera)
Magnesio su Andare Oltre

Una testimonianza: “Rientrato a Florianopolis, presi una dose di Cloruro di Magnesio tutte le mattine. Tre giorni più tardi, presi una dose al mattino e una alla sera. Al ventesimo giorno mi svegliai non più rannicchiato, ma disteso nel letto e senza dolori. Se camminavo, il dolore era ancora presente. Al trentesimo giorno mi alzai sbalordito: non mi faceva male più niente. Al quarantesimo giorno camminai per tutta la giornata sentendo appena un leggero peso alla gamba. Sono ormai trascorsi dieci mesi, mi sento agile e mi piego quasi come un serpente perché il Magnesio porta via il calcio dai punti indebiti e lo fissa solidamente alle ossa. Le mie pulsazioni, che prima erano inferiori ai 40 battiti, sono ritornate normali. Il mio sistema nervoso è ristabilito e molto più lucido. Il sangue, decalcificato, è fluido. Le frequenti fitte acute al fegato sono scomparse. Molti chiedono cosa mi stia succedendo poiché, a giudicare dall’aspetto, sembro ringiovanito. Infatti, ho riacquistato la gioia di vivere. 
Con questa cura centinaia di persone, dopo anni di sofferenze per dolori vertebrali, artrosi, acidi urici e altro, sono guarite al Collegio di Santa Caterina”.

Magnesium, The Nutrient That Could Change Your Life.

 

*§* 


Prescritto dalla omeopata per non più di un mese di assunzione,  a cicli, sento sempre il beneficio che arriva dal Magnesio Supremo 



Leggi anche : 

Alla scoperta del MAGNESIO: elemento essenziale (2° parte)


Ti può interessare anche :

Per tornare in salute eliminare le tossine e l'acidità in eccesso