2021/12/31

Creazione di un nuovo essere umano - M. Tonini per il primo dell'anno


Marina Tonini - Capodanno 2022 - YouTube    (Trascrizione dall'audio)


Buonasera a tutti, volevo solo darvi un messaggio di vicinanza anche se questa situazione divide perché non possiamo più incontrarci, facciamo fatica mentalmente a pensare al senso di unione 

però un'unione di cuore c'è sempre rimane costantemente come un filo rosso - il colore dei siriani - questo ci mantiene UNITI malgrado le distanze, questo ci da la forza di sapere che siamo una rete costituita che ovviamente pulsa;

Cerchiamo di espandere questa rete perché è la nostra salvezza,  è una rete  a cui aggrapparci e che ci dà la sensazione di esistere al di sopra di quello che è la materia, i giochi di potere, lo sfruttamento delle risorse, lo sfruttamento delle persone, lo sfruttamento delle situazioni, 

in questo momento siamo ponti di luce di una rete che pervade tutto il nostro mondo perché di persone connesse ce ne sono e questa rete a livello energetico crea la forza necessaria perché il pianeta possa resistere alle intemperie a cui è sottoposto in questo momento, in tutti i sensi geofisico, umano, emotivo ..



Siamo traballanti così come lo sono i terreni così come lo sono i vulcani siamo in assonanza con questi movimenti perché  il movimento è interiore ed è  nostro, è un movimento di incertezza perché ovviamente siamo in una situazione di incertezza data da tutto quello che si muove intorno, tutto quello che si muove intorno è dissonante, sono comunque messaggi contrastanti volutamente proposti per portarci fuori giri quindi noi siamo preda dello stato emotivo che ci viene indotto.
Questo è il primo punto da tenere presente sempre;
ogni volta che abbiamo uno stato emotivo che ci porta fuori giri, qualsiasi esso sia, ci sentiamo fuori, ci sentiamo in squilibrio rispetto a quello che ci pare essere la nostra situazione di equilibrio;
questo è quello che ci gravita intorno, tutto questo è una giostra che non si sta fermando più ma in realtà si stanno creando i presupposti perché si possa manifestare una realtà diversa, una realtà soggiacente che però è molto forte ed è molto luminosa che sa con certezza che tutto quello che abbiamo intorno piano piano si sta sgretolando; sa che  il linguaggio utilizzato dal nostro metodo, il nostro modus operandi, è quello della frequenza della vibrazione, 

della nutrizione di quel lupo - ..quello bianco ,, facendo una scelta tra lupo bianco e lupo nero qual è quello che vince ? quello che tu sfamerai -

Noi ogni volta abbiamo davanti una scelta e questa scelta ha le sue conseguenze; le conseguenze di questo momento stanno cominciando adesso, si trarranno le somme di quello che sono stati i momenti in cui si dovevano prendere delle decisioni e si sono prese le decisioni sbagliate 

..quando tu hai un po' di polvere alzi il tappeto e la butti sotto, nessuno vedrà polvere;  quando la polvere comincia a essere troppa allora è difficile fare questo; in questo momento stanno venendo a galla tutte le cose che prima erano buttate sotto il tappeto, era possibile perché la polvere era poca; adesso gli effetti di queste decisioni si vedranno sempre di più, è passato del tempo quindi si manifesteranno e dovremo fare i conti con una realtà che non ci aspettiamo. Dobbiamo fare i conti col nostro approccio al concetto della morte perché questo è quello che loro hanno creato, a lungo termine ma comunque l'hanno creata. 

Quindi questo fa parte del meccanismo del “cornuto”- diciamo così metaforicamente parlando - che ha mantenuto la sua parola, che ha creato questa Babilonia alla grande, questo mondo dove ognuno parla la sua lingua ma nessuno si capisce, 
adesso è arrivato il momento di vedere i frutti di questa degenerata umanità, degenerata perché incapace di essere ferma, incapace di essere coerente, incapace di  fermarsi a valutare i vari aspetti e agire di conseguenza;  incapace di porsi una meta e di perseguirla a costo di perdere la propria identità personale, la propria identità di genere, la propria identità di ruolo,.. 


 se non c'è identità personale non c'è nessun'altra cosa perché su questa noi lavoriamo, questa noi la possiamo creare, la possiamo modellare passo-passo,  però per farlo dobbiamo essere giusti  ed essere giusti significa stare tra il rigore e la misericordia, a metà strada esatta poiché non possiamo essere troppo rigorosi  con noi stessi, diventeremmo dei tiranni, ma non possiamo neanche essere troppo misericordiosi, 


la giusta posizione sta a metà tra i nostri diritti e i nostri doveri.

Quindi io auguro veramente che questo prossimo anno 

sia l'anno della rinascita interiore, della capacità di entrare dentro, di  guardare obiettivamente quello che siamo e di fare il punto se andiamo bene oppure se possiamo cambiare qualche cosa, possiamo riconoscere la nostra natura più interiore, dare la mano a questa natura interiore e dire “Ok Adesso ho deciso che io voglio essere la parte migliore di me stesso e per fare questo sacrificherò qualsiasi cosa”.
A questo punto della storia abbiamo bisogno di Guerrieri valorosi che abbiano dalla loro parte l’onestà di cuore e di intelletto, il coraggio di andare avanti e di non mollare,  e l’umanità - non dico amore perché l'amore è una parola che ha perso il suo senso - l'umanità , la capacità di provare empatia per gli altri la capacità di farsi commuovere del contatto con l'altro che soffre, quindi la capacità di guardare e di sentire il nostro lato umano.

Per questo nuovo anno  ci auguriamo questo,  la creazione di questo nuovo essere umano con queste caratteristiche, e ci auguriamo di comprendere che ogni intento di contatto con mondi superiori 

- dimensioni superiori, più elevate, non definiamole dal punto di vista umano come può essere un “Om” che richiama Dio in tutte le sue forme, richiama il contatto con il divino che è quello che veniamo a cercare qua, oppure la preghiera che non è necessariamente quella che ci hanno insegnato - 

 è un dialogo interiore con quel qualcosa di più grande che ci abbraccerà nel momento in cui dovremo passare nell'altra dimensione perché è questo che fa, abbraccia;
e quindi io vi auguro la fine di questo anno.. :)) finalmente e l'inizio del prossimo con amore, con un abbraccio,  

con un po' di tristezza perché è normale che sia così..,  ma 

con la speranza che la nostra parte migliore verrà fuori e convincerà i nostri sogni
buon anno a tutti 


Marina Tonini



Marina Tonini Augurio di Capodanno 2022


_______________________________________


Trascritto da G.Mangini dall'audio  Marina Tonini - Capodanno 2022 - YouTube


Sito di Marina Tonini 



*§*




2021/12/11

Dr Ajese : un quadro completo sulla pandemia, malattia, corruzione ed il resto

 

Una persona colta, equilibrata, coerente e con quei sani principi che vorremmo trovare in un medico e nella scienza. 

Pasquale Ajese, diventato famoso inizialmente grazie allo sport, il  nonno ha salvato ebrei dai campi di concentramento, i genitori gli hanno insegnato la coscienza sociale.  

É stato nel 2020 Responsabile Epidemiologo di Unità Covid di Napoli ed è Medico Chirurgo e Biologo, Specialista in Epidemiologia Clinica e Sanità Pubblica, Omeopata, Agopuntore. Insegnante di Yoga e Satnamrasayan. Ministro della Sanita del PMT. Presidente dell’Associazione Libertà è Salute, consulente e docente per le 5 Leggi Biologiche in Italia, ha fondato le Scienze Biosistemiche ®️, un nuovo approccio di inquadramento dei sintomi clinici che rende la malattia, scaturita da una diagnosi medica, un’opportunità di cambiamento psichico, emozionale e spirituale della persona sofferente. 

Ma soprattutto ha cercato di fare quello che un medico si è impegnato col giuramento di Ippocrate: guarire i propri pazienti.

"L’analisi che ha fatto sulle malattie e delle psicologie per impedirla è disarmante. Ajese (..) appartenente al Popolo di Madre Terra, una confederazione di stati indipendenti che possiamo diventare quando ci autodeterminiamo.
 Lui non dipende dalle leggi che non rispettano i diritti umani." 

Discussione integrale, da ascoltare fino in fondo 👍

Intervistato da Red Ronnie il quale ha deciso di eliminare il video da YT per preservarlo da censure (siamo da tempo a questi livelli di oscuramento dei pensieri ..... ) 

 Troverete quindi  l'intervista a questo indirizzo su Optimagazine  -->    Dott. Pasquale Aiese, Ministro della Sanità del Popolo di Madre Terra (optimagazine.com) 

" Se una teoria scientifica non è confutabile, diventa un dogma assolutista, diventa  religione. Una teoria per definirsi scientifica deve essere confutabile. 

Se da un ventennio almeno viviamo di assoluti scientifici assolutisti, vuol dire che non lo sono, ce lo fanno credere; 

(..) oggi c'è un delirio di pubblicazioni e non c'è nessun editor che può garantire la veridicità dei fatti.    

Il vero fare scientifico è basato su un criterio di umiltà, di ignoranza, non sulla saccenza (..) " 


 "il Dr. PASQUALE AIESE, napoletano, è una persona che quando la incontri e ci parli ti verrebbe voglia di rimanere giornate ad ascoltarlo. La calma con cui racconta la sua determinazione e conoscenza ti avvolge. L’analisi che ha fatto sulle malattie e delle psicologie per impedirla è disarmante.
Pasquale è diventato famoso inizialmente grazie allo sport, avendo vinto il mondiale nel canottaggio, specialità 2 senza timoniere. Il nonno ha salvato ebrei dai campi di concentramento, i genitori gli hanno insegnato la coscienza sociale. Poi ha avuto una preparazione da marines e ha curato tossicodipendenti.
É stato nel 2020 Responsabile Epidemiologo di Unità Covid di Napoli ed è Medico Chirurgo e Biologo, Specialista in Epidemiologia Clinica e Sanità Pubblica, Omeopata, Agopuntore. Insegnante di Yoga e Satnamrasayan. Ministro della Sanita del PMT. Presidente dell’Associazione Libertà è Salute, consulente e docente per le 5 Leggi Biologiche in Italia, ha fondato le Scienze Biosistemiche ®️, un nuovo approccio di inquadramento dei sintomi clinici che rende la malattia, scaturita da una diagnosi medica, un’opportunità di cambiamento psichico, emozionale e spirituale della persona sofferente.
Ma soprattutto ha cercato di fare quello che un medico si è impegnato col giuramento di Ippocrate: guarire i propri pazienti.

Ascoltare il suo racconto su questa pandemia, tamponi, punture, scudo penale, frode sanitaria che stiamo subendo ti potrebbe fare arrabbiare se non ti raccontasse tutto con calma. La sintesi sta nella sua frase: “Il vero virus che sta circolando è la corruzione”.
Nel 2012 Pasquale ha denunciato un capo dipartimento dell’ASL Napoli Nord che aveva rubato denaro destinato all’assistenza del malati HIV. La risposta del direttore generale fu quella di licenziare Aiese. Per tre anni è rimasto senza lavoro e ha iniziato a fare il contadino poi si è imbarcato in una nave della Marina Militare come medico di bordo. Ha poi vinto la causa ed è stato risarcito.
Pasquale per 9 mesi ha fatto il responsabile di unità Covid dagli inizi e lo faceva senza mascherina. Poi si è dimesso perché non voleva firmare l’autorizzazione a fare tamponi ai bambini.
La conversazione con Aiese è andata in campi ancora più misteriosi e rivoluzionari, quando ha raccontando dell’Italia iscritta alla SEC in un accordo mondialista scoperto dal 2012 da tre avvocato che hanno creato un cambiamento in questa frode contro l’umanità ed è stato creato il PPT. 
Mi ha mostrato il suo passaporto come appartenente al Popolo di Madre Terra, una confederazione di stati indipendenti che possiamo diventare quando ci autodeterminiamo. Lui non dipende dalle leggi che non rispettano i diritti umani. Japhari Singh Aiese, nome che gli ha dato il suo maestro Yogi Bhajan… ma mi fermo qui.
Ascolta con attenzione la nostra conversazione integrale, a cui ha assistito il Dr. Fabio Milani. Intervista fatta a Vetralla il 14.10.21" 
Red Ronnie 




***

il  Popolo della Madre Terra
"è costituito da un insieme di individui che, secondo coscienza, hanno deciso volontariamente di sposare le virtù che sono espressioni tangibili della bontà fondamentale che è in tutti gli esseri e ricercare, incarnare e difendere la verità con impavido ardimento, essendo la Verità una delle ragioni che da senso alla vita, per questo, abbiamo scelto di superare lo strato superficiale della menzogna che oggi come oggi, tiene banco ovunque, le prove ci circondano, il terrorismo mediatico e scentifico continua a fare i propri passi strategicamente, si insinua nelle menti e inquina lo spirito, così corrompendo e menttendo in pericolo l’anima di chiunque sia assoggettato all’ingegneria sociale che vuole un re-set mondiale, la bancarotta pianificata su scala mondiale più grande mai vista, come riportato anche da Carlo Maria Viganò, chi ne partecipa, consapevole e non,  accetta una vera e propria iniziazione satanica, queste sono le effettive radici esoteriche in presupposto ai nuovi contratti sociali che sappiamo di fatto e senza alcun dubbio, essere sovversivi dei diritti universali, delle costituzioni, delle leggi, dei trattati internazionali, delle virtù di questa umanità, per questo, Noi Membri del Popolo della Madre Terra, essendone coscienti, ci opponiamo senza riserve a quelli che sono di fatto, crimini contro l’umanità, ricusando totalmente questo sistema criminoso e ci poniamo a garanzia dei trattati di quelle leggi che assicurano la realizzazione di tutti quei diritti che oggi sono stati attaccati dai Governi corrotti;

Affinché su ogni ombra oscura si abbatta la Luce della Verità e della Coscienza, riportiamo alcuni video che riteniamo utili a comprendere cosa sta accadendo veramente nel mondo (..) "

 
Popolo della Madre Terra _ Ajese
 

MANIFESTO PMT 




Sappiamo di aver vissuto un periodo di separazione, consapevoli che la vera forza risiede nell’unione, possiamo insieme, riuscire a far trionfare su ogni ombra oscura, la luce della coscienza

***

Sono anche io con loro. 



*§* 

2021/12/02

Padroni della nostra felicità

 
 Dopo l'articolo che pubblicai tempo fa, esattamente riferito ad

alcuni accenni di base tratti dal saggio  "La conquista della felicità" (1930) del  filosofo Bertrand Russel, un testo semplice, molto conosciuto, accessibile a tutti. 

A chi sostiene che in questo testo divulgativo  non vi siano altro che "concetti scontati"  risponderei che è proprio nella semplicità che risiedono le verità dimenticate giornalmente;  in special modo nella nostra epoca.
mi esprimo ora sulla felicità secondo quanto sperimento nel mio animo, nel mio sentire e nell'affrontare la vita. 


La conquista della felicità - Russel

Mi ritengo una persona abbastanza "felice" anche quando mi ritrovo in situazioni di amarezza o di problemi molto difficili o subendo un lutto oppure quando non vedo vie di uscita. 

Sono profondamente convinta del mio potenziale creativo (il potenziale che abbiamo tutti in differente misura), sono convinta della nostra capacità di pensare fuori dalla pressante  negatività, della volontà e ricerca di soluzioni (sempre presenti in qualsiasi situazione seppur non visibili al momento di una crisi di insicurezza o di dolore),  sono profondamente desiderosa di positività e distaccata dal  "passato da rimpiangere" e dallo "spreco" (che in questo senso significa non voler sprecare ogni attimo della vita e neppure ciò che potrei offrire agli altri), entusiasta del presente (anche quando è completamente buio come quello attuale..) ed infine,  

rifiutando la sterile lamentela, la malinconia, la recriminazione e così via, sento che realmente dentro di me non trovano spazio il pessimismo, la malinconia eccessiva, la disperazione né la tristezza ancor meno la noia o simili sentimenti nocivi e inutili,  se non per pochi attimi. Evito di alimentarli.

Cerco di contrastare il senso di colpa ed altri terribili mostri interiori attraverso l'osservazione di me, dei fattori che lo hanno suscitato in me e attraverso il guardare oltre; 
inoltre tramite l'analisi di me stessa e di ciò che trasmetto all'esterno,  provo a migliorare entrambe queste azioni.

Ci battiamo contro l'annientamento del mondo in tutte le sue  forme, critichiamo l'esterno e ci lamentiamo del nostro prossimo quando poi, con il nostro distruggerci ed avvilirci quotidianamente,  non riusciamo a salvaguardare noi stessi
E' una nostra proiezione ? Una reazione malata ? Sicuramente si. 
Iniziamo da noi stessi, quindi.
Il problema risiede di certo nella nostra formazione interiore, nelle emozioni e malattie psicologiche, radicate e più o meno gravi, che ci portano ad indebolire la nostra energia interiore e a non riuscire a difenderci nel modo appropriato per il raggiungimento di una salutare serenità, di un'equilibrio per noi stessi quindi da trasmettere all'esterno. 


Utili a questo scopo

- l'aver cura del nostro corpo conducendo una vita salutare per ottenere uno stato di forza e benessere che aiutino poi anche l'aspetto emozionale e la vitalità interiore, (perché deve essere sano il nostro organismo per poi ottenere lucidità mentale, non il contrario);

- l'introspezione;

- l'esprimersi con qualcuno che sappia accogliere lo sfogo;

- le molteplici attività che stimolino il flusso energetico, la creatività, il gioco, il pensiero positivo, il risultato gratificante; 

- le molteplici terapie olistiche per un supporto a 360°, dal corpo alla mente, limitando la medicina del sintomo e chimica; 

- l' instaurare, con le persone care soprattutto, 
 "Rapporti Affettivi Profondi", non relazioni superficiali o sofferenti, dense di nodi che rendono difficile il rapporto per lungo tempo; Cambia il tuo modo di approcciarti all'altro, e vedrai cambiare la vostra relazione; cambia tu per primo, magicamente vedrai migliorare l'altro ed il relazionarvi!; 

- il prestare ATTENZIONE, agli altri e alle nostre azioni;

- quindi il cercare di soffermarci sulle cose, sulle letture, sull'azione che stiamo intraprendendo, porvi maggior ATTENZIONE, praticamente (in questa epoca frenetica non ci applichiamo, immagazziniamo informazioni ma le rasentiamo, non le penetriamo!, con il risultato che poco rimane saldo in noi, assimilato e ragionato);
Attenzione è anche Amore, infatti;

- occuparci di ciò che ci piace molto, di ciò che ci gratifica e ci dà soddisfazione, alternando questo alle attività che rappresentano un mero dovere e assolvendo anche alle priorità decise per noi stessi in precedenza calcolando però che anche ciò che ci dà benessere deve rappresentare una priorità nel nostro elenco;

- dedicare del tempo ad osservare noi stessi, a metterci davanti ad uno specchio interiore con sincerità abbandonando le resistenze;

- adottare animali, dividere la vita con loro, accarezzarli, giocarci, dare e ricevere il loro calore è un mezzo efficacissimo per allontanare il male oscuro interiore,

- il saper abbandonare le emozioni negative (e le persone negative) che bloccano ogni evoluzione e crescita interiore,

- lo sforzarsi di sorridere proprio come esercizio che induce al superamento delle negatività già troppo aderente ai nostri muscoli contratti oltre che ai pensieri,

- il riappropriarci di attimi di pace e solitudine per metterci in contatto con ciò che siamo, che siamo diventati e con la possibile felicità a cui non riusciamo ad aprire le porte. Anche accogliere momenti dedicati a noi stessi e a ciò che ci piace molto fare;

- il frequente stimolare ed esercitare la Creatività;

- convincerci del proprio innegabile valore : ricorda a te stesso che vali molto e regolati di conseguenza nel prenderti cura di te;



***

E' (o meglio, appare) tutto molto difficile;
 in realtà l'unico ostacolo è rappresentato da quella parte di noi che non vuole tornare vitale, naturale e felice.

Mi chiedevo spesso perché quella parte di me rimaneva scontenta o perché non mi fermavo ad occuparmi di me stessa, ad esempio.  
La risposta è stata: 
Non chiederti più il perché ma AGISCI. 
Non dire più
"non posso farci nulla son fatta così"  ma  Reagisci.  
Fai ciò che ti sei proposto, senza indugi e senza rimandare ancora, senza arrovellarti andando a scavare nel tuo passato affibbiando colpe a qualcuno o rimanendo a lamentarti di ciò che provi e del blocco mentale e materiale da cui non riesci più ad uscire.. 
Dopo questa esperienza dell'aver sbloccato i freni che ti immobilizzavano, dell'esserti riappropriato del presente e della maggior fiducia in te stesso,  di aver sposato una filosofia costruttiva e più leggera  
ti sentirai più felice. :)  


Per me avviene così :) 



*§*


 Spesso mi dicono "Sei fortunata" , io rispondo che  "ho guadagnato"  ciò che altri ritengono mi arrivi dalla "fortuna"; non sono cose, pensieri e situazioni cadute dall'alto, le ho conquistate; 
Dico  spesso che mi sento felice ma perché sono attenta e grata di ciò che sono,  di ciò che sono diventata  e di come mi sento libera di vedere la vita (così come "il dopo" di cui non provo affatto timore né un senso di  "fine". ) 


Siamo artefici di ciò che siamo e della vita che conduciamo.
  
Le persone che si chiudono in una perenne tristezza  ed impossibilità di  far esplodere se stesse verso una maggior coscienza di quanto grande potrebbe essere il loro POTENZIALE (capaci da sole o con  un aiuto esterno professionale) saranno tristi e labili per tutta la loro vita, una vita sprecata a piangere su se stesse. 
Trovo questa tendenza una sorta di suicidio morale, un inutile farsi del male autorizzato anche dalle istituzioni che non hanno mai contemplato come basilare, nei loro  programmi e provvedimenti,  di istruire, fin da bambini,  
la nostra psiche a sorreggerci. 
(Bè. ... non si curano del nostro corpo, come oggi ampiamente ci dimostrano,  ancor meno  dell'equilibrio della nostra psiche..) 
Ecco che dobbiamo accorgerci del nostro stato di infelicità, 
non dobbiamo assolutamente accettarlo, ancor meno  peggiorarlo; 
dobbiamo lavorare  ogni giorno per  risanare  e mantenere fertile  e attiva la nostra serenità  ed il buon umore
per vivere bene, per godere appieno il presente e per poterci difendere al meglio. 



Costruiamo e cerchiamo di  mantenere la nostra felicità anche in mezzo ai tunnel


*§* 




2021/11/28

La possibilità della Bioenergetica, "salute vibrante"

 " Il problema è strutturato nel nostro corpo e alla base di tutti i problemi c'è la paura di sentirsi vivi, di provare emozioni. 

bioenergeticaCi sono anche dei buoni motivi ma resta un problema. 

Da piccoli ci sgridavano se esprimevamo le nostre emozioni, ci punivano se ci ribellavamo. Abbiamo quindi dovuto imparare a reprimere le emozioni e l'unico modo di reprimere le emozioni è togliere vitalità al corpo ; un corpo che è senza vita, non sente.   

Recuperare la capacità di sentire quando se ne ha tanta paura, è un lungo ed impegnativo percorso, ma ne vale la pena. 

Uno dei problemi è che la nostra cultura non è attenta al corpo, è più orientata verso la mente e lo sarà sempre di più; si esaltano il pensiero e il potere ma non il sentire.

SENTIRE è ultima priorità al giorno d'oggi" 

(da un'intervista ad Alexander Lowen)


Dr Alexander Lowen padre della Bioenergetica

***
"Che cos'è la bioenergetica 
La bioenergetica si definisce come una tecnica psicocorporea che utilizza modalità respiratoria, specifici esercizi fisici, posizioni e contatti corporei, associati a un'analisi psicologica e caratteriale del soggetto. 
La bioenergetica consente l'integrazione tra corpo e mente, aiutando il soggetto a sciogliere i blocchi energetici ei meccanismi difensivi creatisi a livello fisico e psico-emotivo, causa di molte inibizioni. La bioenergetica si focalizza sul disturbo psicologico e sulla sua manifestazione fisica, ossia su fattori evidenti nell'aspetto corporeo, nella postura e negli aspetti."

***

Il dottor Alexander Lowen ha scritto delle terapie puramente verbali che possono 

" aiutare una persona a diventare consapevole delle sue tendenze a negare, proiettare, incolpare o razionalizzare, [ma] questa consapevolezza coscientemente influenza le tensioni muscolari o rilascia i sentimenti repressi ". 

La bioenergetica è un'avventura alla scoperta di sé che tenta di comprendere la personalità in termini di corpo umano , terapia che per più di mezzo secolo ha aiutato le persone a raggiungere una buona salute, nel corpo e nella mente. 

Essa esplora il legame inesorabile tra il corpo e la mente. " Integra un lavoro con il corpo, con le relazioni interpersonali del paziente e con i propri processi mentali ; ognuno dei quali è correlato e interpretato in funzione degli altri".


Da un punto di vista bioenergetico, i processi energetici del corpo determinano ciò che avviene nella mente così come determinano ciò che avviene nel corpo.


Tensione muscolare cronica

L'analisi bioenergetica aiuta a sciogliere le tensioni muscolari che si sono strutturate nel corpo. Queste domande spontaneamente alla vita non si autoimpongono. Si guadagna come mezzo di sopravvivenza in un ambiente domestico e in una cultura che nega e sopprime i valori del corpo come il piacere, promuovendo invece i valori dell'ego del potere, del prestigio e del possesso.

Gli esercizi fisici Bioenergetici affrontano l'aspetto energetico dell'individuo , compresa la percezione di sé, l'espressione di sé e il possesso di sé; l'immagine di sé è allineata con la realtà di sé. 

Il lavoro con il contatto corporeo, i confini, il radicamento e la comprensione delle tensioni muscolari come indicazioni delle difese somatiche e psicologiche contro i traumi vengono esaminati a livello diagnostico e utilizzati a livello terapeutico.

È altrettanto vero che la maggior parte delle persone è inconsapevole degli handicap fisici sotto i quali lavora, handicap che sono diventati per loro una seconda natura , parte del loro modo abituale di essere nel mondo. In effetti, la maggior parte delle persone passa la vita con un budget limitato di energia e sentimenti.

bioenergetica

Tre principi fondamentali

La bioenergetica mira ad aiutare la persona ad aprire il proprio cuore alla vita e all'amore. Questo non è un compito facile poiché molti chiudono e "induriscono" i loro cuori in risposta a varie forme di trauma. Vivere la vita con il cuore chiuso è come fare un viaggio oceanico chiuso nella stiva della nave. Il significato, l'avventura, l'eccitazione e la gloria di vivere sono al di là della propria visione e della propria portata.


"Messa a terra, prodotto e vibrazione sono i tre principi bioenergetici di base".
Una persona che non respira profondamente riduce la vita del proprio corpo. 

Se uno non si muove liberamente, la vita del corpo è limitata. 

Se uno non si sente pienamente, restringe la vita del proprio corpo. 

E se l'espressione di sé è ristretta, la vita del corpo è limitata. 

Una persona non "ha" un corpo, una persona è un corpo.


L'obiettivo della terapia è più dell'assenza di sintomi - è sentirsi vivi, assaporare il piacere, la gioia, l'amore e prendere le cose più facilmente - è una salute vibrante.


Tratto da: 

Il dottor Alexander LowenAlexander Lowen, medico e analisi bioenergetica (23 dicembre 1910 – 28 ottobre 2008) è stato uno psicoterapeuta americano e padre della bioenergetica.


*§*

 
Consigliata da omeopati specialisti, naturopati, operatori olistici e da qualsiasi medico aperto al rispetto verso la persona-paziente (che è un'entità distinta dagli altri, che non è affatto una sterile e meccanica " ricetta" senza un mondo dietro da considerare di cause psicologiche, genetiche, di vite, di emozioni e preferenze, di personalità unica),
la terapia Bioenergetica coadiuva, accelera e completa anche il percorso intrapreso da altre terapie. 


***